CARBONE VINI

MELFI - POTENZA - BASILICATA 

"L'Aglianico e due ingredienti: uva sana e tempo "

Due fratelli, Luca e Sara, agli inizi dei Duemila decidono di riprendere la tradizione vinicola di altri due fratelli, Vittorio ed Enzo, ovvero il padre e lo zio. Carbone Vini nasce, o meglio rinasce, alle pendici del Vulture, antico vulcano spento della Basilicata dove l'Aglianico la fa da padrone da almeno 2000 anni.

 

Ci sono storie che finiscono, altre che cominciano, altre che "fanno giri immensi e poi ritornano" cantava Venditti. E' ciò che è successo a Luca e Sara, quando hanno deciso di riprendere la tradizione vinicola di altri due fratelli, Vittorio ed Enzo, ovvero il padre e lo zio, interrottasi sul finire degli anni '80.

 

Dopo tanto girovagare, fratello e sorella tornano nella città di Federico II, alle pendici del Monte Vulture (Melfi - Basilicata) e rifondano la Carbone vini, recuperando i vigneti di famiglia ed usando come bottaia degli antichi seminterrati ipogei nel centro della città, scavati nel tufo vulcanico, ideali per la conservazione del vino.

 

Sette ettari coltivati ad AGLIANICO e FIANO in regime biologico, su un territorio votato da almeno duemila anni. Qui la mineralità dell'antico vulcano spento e le escursioni termiche dell'entroterra lucano riservano all'uva un terroir unico in cui crescere. 

Il resto lo fanno i due fratelli, in vigna e poi cantina: per Luca il buon vino non ha bisogno di altro che di uva buona e di tempo. Per Sara un vino che non convince è semplicemente un vino da non imbottigliare

 

Si definiscono moderni artigiani che appena svegli guardano il cielo, ma corrono in cantina a fare travasi senza guardare la luna. Sono convinti che gli ingredienti necessari a produrre buoni vini siano due: uva sana e il tempo. A Sara e Luca non occorre altro. Le carriere possono attendere. Il loro sogno è qui. To be continued...